Trattamento legno per esterni: le guide di Durgastore

Le radiazioni solari, l'umidità, gli agenti biologici costituiscono un cocktail esplosivo che porta al degrado delle vernici protettive del legno, nonché alla formazione di muffe e a processi di ossidazione e deterioramento delle cellule del legno.

Quindi, benché il legno sia un elemento molto resistente nel tempo, la sua superficie è invece soggetta a degradarsi e ad assumere un aspetto sgradevole dal punto di vista estetico, difficile da pulire e soggetto ad accogliere muffe e parassiti.

I prodotti Durga a base di oli e resine vegetali rappresentano la miglior soluzione per proteggere il legno in esterni.

Vediamo perché.

I componenti vegetali e la lavorazione con cui otteniamo i protettivi Durga li rendono estremamente adesivi al supporto ed elastici; resistono senza alterazioni ai movimenti del legno, consentono idrorepellenza e allo tempo stesso una buona traspirazione al vapore del supporto.

Gli oli e le resine vegetali hanno una grande affinità con la struttura cellulare del legno e per questo sono in grado di essere assorbiti, andando a nutrire e rinforzare le fibre della sua struttura cellulare. Gli oli lavorano proprio in questo modo; il 90% della loro composizione serve a nutrire più che a coprire la struttura del legno, rendendolo più resistente, idrorepellente senza ridurre in modo importante la sua traspirazione.
In modo particolare i legni morbidi (in genere conifere come abete o larice) sono composti da cellule voluminose e vuote poco ricche di lignina che ha la proprietà di dare resistenza meccanica e idrorepellenza alla struttura legnosa. Questi legni in modo particolare hanno necessità di essere nutriti e ravvivati per acquisire una migliore durabilità nel tempo.

I protettivi per legno Durga resistono ai raggi ultravioletti del sole senza distacchi dal supporto e sono caratterizzati da un invecchiamento nobile, questo significa che la patina protettiva realizzata con oli si affievolisce lentamente nel tempo senza però perdere le sue caratteristiche estetiche e di protezione.

Per questo motivo la manutenzione di una superficie trattata con prodotti naturali Durga è estremamente semplice ed economica; basta infatti una leggera pulizia e l'applicazione (tramite tampone) di un prodotto di cura come l'Olio Bombay.

Vediamo quali prodotti utilizzare nelle varie situazioni:

  • Legno nuovo: in genere e sufficiente pulire bene il supporto prima di procedere al trattamento, rimuovendo eventuali tracce di grasso, colla o resina del legno, utilizzando il Balsamo di Agrumi n.43.
    Si consiglia di carteggiare il legno piallato per rimuovere la patina della piallatura (carta abrasiva n. 150-180).
    Se abbiamo a che fare con legni tannici, come castagno o rovere, si può pretrattare il legno con Tannino stop per schiarire e rimuovere le macchie causate dall'umidità. Questo prodotto cancellerà anche le macchie dovute all’ossidazione di parti in ferro, come viti o inserti.
  • Supporti molto deteriorati, con residui di vernice, ossidati: si utilizza il Balsamo di agrumi n.43 per una profonda pulizia, per rimuovere eventuali incrostazioni di sporco, muffe o elementi organici.
    Se necessario si porta a termine meccanicamente la pulizia e la rimozione della vecchia verniciatura sfaldata. Vecchie pitture a olio o oleoresina e le muffe nere, possono essere rimosse efficacemente con Sverniciatore Vegetale Durga.
    In questo caso si applica il prodotto, diluito 1:1 con acqua, a pennello e dopo 15 minuti circa si procede al risciacquo con abbondante acqua (almeno un paio di volte) in modo da rimuovere i residui alcalini.
    Anche in questo caso, se abbiamo a che fare con legni tannici, come castagno o rovere, possiamo pretrattare il legname ripulito e sverniciato con Tannino stop, per togliere macchie di tannino e ossido di ferro. Il prodotto può essere applicato omogeneamente sulla superficie per rendere più chiaro il sottofondo che generalmente tenderebbe a scurire a causa del tannino presente nel legno.
  • Supporti in verticale (mobili da giardino, pergolati, gazebo): Se desideriamo ottenere una protezione opaca, si utilizza Nutripiù, un impregnante a finire neutro o meglio colorato (consigliato per esterni), applicando due mani a distanza di 24 ore.
    Il prodotto deve essere applicato in strato sottile; per rimuovere gli eventuali eccessi, passare un panno asciutto di cotone subito dopo l'applicazione della prima mano di prodotto. Il giorno dopo potremo stendere la seconda mano a finire.
    Se invece vogliamo ottenere una finitura lucida, si utilizza il prodotto "Unico" con le stesse modalità. In questo caso e possibile che occorra un’ulteriore mano di prodotto (in tutto tre mani) per ottenere un gloss omogeneo su tutta la superficie.

Vediamo allora quali prodotti utilizzare nelle diverse situazioni.

Manutenzione

questo tipo di protezione rimarrà sempre ben adesa al supporto senza distaccarsi. Quando tenderà a opacizzarsi o consumarsi basterà pulire la superficie con il Detergente universale d10 e quindi applicare il prodotto per la manutenzione Olio Bombay tamponando con un panno di cotone.
Per igienizzare e pulire un tavolo o un pavimento in legno potete utilizzare il prodotto spray SOS-Casa.

Manutenzione legno orizzontale

Tung Olio Durga è un olio duro a base di olio di Tung (detto anche olio di Aleurites); si tratta di un prodotto inspessito con trattamenti termici, estremamente resistente alle intemperie, al calpestio e alle macchie. Questo prodotto per pavimenti e adatto al legno di conifera e ai legni tannici.

Lo si applica in due mani a distanza di 24 ore. Come tutti i nostri prodotti non contiene sostanze pericolose né metalli pesanti, può quindi essere utilizzato anche per tavoli e piani lavoro, senza rischi in casi dil contatto con il cibo.

Per la manutenzione (annuale o biennale a seconda delle condizioni di esposizione) si utilizza lo stesso Olio Tung oppure l’Olio Bombay, stesi con un panno di cotone, per riportare a nuovo la superficie.’

Se la vecchia protezione è ancora abbastanza coesa: quando abbiamo vecchie protezioni del legno ancora ben aderenti ma che risentono inevitabilmente del tempo, possiamo mantenerle e rinnovarle utilizzando l'Olio Bombay.

Prima di procedere si fa una pulizia con Balsamo di Agrumi n.43 per rimuovere tracce di smog, eventuale sporcizia, grassi e microrganismi, utilizzando un panno e un pennello. Si stende il prodotto sulla superficie col pennello e si rimuovono alla svelta i residui col panno di cotone. Se necessario ripetere l'operazione.
In questo modo si rimuovono dalla vecchia protezione quegli elementi, come i grassi, che oltre ad essere antiestetici possono compromettere la finitura protettiva che andremo a eseguire con Olio Bombay.

Una volta asciugatosi il Balsamo di Agrumi, procediamo applicando I'Olio Bombay. Questo prodotto è costituito da un'emulsione a base di tung oil e olio di lino che vanno a creare una sottile patina capace di aderire sia sui supporti naturali che sulle verniciature sintetiche. Si applica con un tampone (un panno pulito di cotone), con cui si stende l'olio sulla superficie da trattare. Utilizzare un pennello per bagnare le parti difficili da raggiungere con la stoffa. Una volta eseguita questa operazione si prende un altro panno asciutto e pulito con cui ripulire la superficie trattata in modo da rimuovere l'eccesso di olio, lasciando un film sottile che, una volta secco, formerà una patina protettiva antistatica che vivacizza l'aspetto estetico e facilita le future manutenzioni.